Tutto sul nuoto, tra Perdita di Peso e Motivazione

NuotoIl nuoto è perfetto per fare esercizio e per tenersi in forma “a tutto tondo”, qualunque sia la propria età o abilità in acqua. Praticare questo sport in maniera regolare, oltre che contribuire a perdere peso e a farci avere una pancia piatta, aiuta anche a ridurre il rischio di malattie croniche, come quelle cardiache, il diabete di tipo 2 e l’ictus. Inoltre, il nuoto può migliorare il nostro umore e contribuisce a combattere lo stress.

Perdere peso con il nuoto

Per la maggior parte delle persone, il nuoto è una forma di esercizio fisico sicuro ed efficace ma, in ogni caso, prima di iniziare, bisogna sempre chiedere conferma al proprio medico curante. Una volta che si ha il benestare del dottore, non bisogna più indugiare, ma anzi bisogna acquistare un buon costume e un buon paio di occhialini ed iscriversi in piscina.

Da tenere presente che quali che siano le proprie preferenze in tema di nuoto la maggior parte delle piscine hanno la soluzione giusta: dai corsi per sole donne fino a quelli da fare in gruppo, dai corsi per i più piccoli fino a quelli per le persone più anziane, c’è davvero di tutto.

Come iniziare a fare nuoto

Il posto migliore per iniziare a nuotare è la piscina più vicina a casa propria. In grandi città, come Roma ad esempio, ci sono tante piscine ed ognuna serve gli abitanti di una particolare zona, mentre in città più piccole come Termoli c’è una sola piscina che, in ogni caso, organizza dei corsi adatti a tutti, permette di fare nuoto libero e tanto altro.

Perdere peso con il nuoto

Da un punto di vista della perdita di peso il nuoto è uno sport perfetto, in virtù dell’eccellente consumo calorico che permette di avere.

Fare 30 minuti di nuoto in maniera lenta per una persona di 60 kg di peso significa bruciare circa 240 calorie. Si tratta dello stesso consumo calorico che si ha nel ciclismo e di un consumo maggiore di quello che si ha se si facessero 30 minuti di danza aerobica o di camminata veloce.

Quante ore a settimana sono ideali per fare nuoto?

Dipende dall’età del nuotatore. Da 5 anni e fino a 18 anni, si possono fare fino a 60 minuti di nuoto al giorno, mentre da 19 a 64 anni si possono fare circa 150 minuti di nuoto ogni settimana, stesso limite per le persone con più di 65 anni.

Ovviamente queste sono solo delle indicazioni generiche e bisogna tenere presente che la quantità di nuoto che ogni persona può fare ogni giorno o ogni settimana è una cosa molto personale, che dipende anche dallo stato di forma generale. Se ci si sente stanchi o affaticati dopo pochi minuti bisogna lasciar perdere e uscire dalla vasca per riposare ed essere sicuri di stare bene. Il nuoto deve essere salutare e non bisognerebbe mai svolgerlo in maniera eccessiva o esagerata.

La motivazione è fondamentale

Per avere dei risultati migliori occorre essere motivati e praticare in maniera costante. Si può provare per un certo periodo di tempo ad andare in piscina in maniera regolare, prima o dopo il lavoro e magari nei fine settimana. Si può anche scrivere in agenda l’appunto di andare in piscina, in modo che diventi un appuntamento fisso nel proprio programma settimanale.

Andare a nuotare con un amico o con il partner aiuta molto da un punto di vista della volontà e della motivazione.

Quali che siamo le scelte che possono spingere verso la piscina bisogna coglierle al volo perché, come detto in apertura di questo articolo, nuotare fa bene anche da un punto di vista della salute e permette di raggiungere l’obiettivo di stare sempre sani e in forma.

Libro per perdere peso con il nuoto
in 7 passi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *