Quante calorie si bruciano con il nuoto?

Quante calorie si bruciano con il nuoto?

Il nuoto è uno dei migliori sport per dimagrire e, a differenza degli altri, rende il processo più facile perché evita la fatica imposta dalla forza di gravità, stando fuori dall’acqua. Bruciare calorie col nuoto è molto semplice, anche se non immediato, e occorre associare gli allenamenti a una dieta sana per favorire la perdita di peso.

Come bruciare calorie col nuoto

Il nuoto è uno sport appassionante e completo, perché coinvolge tutti (o quasi) i muscoli del nostro corpo, con una particolare attenzione per la parte superiore e un po’ meno per le gambe, a discapito di quello che si potrebbe pensare. Oltre a essere un buon passatempo, è anche possibile scolpire la muscolatura e perdere calorie col nuoto. In quest’ultimo caso, il livello di grassi bruciati dipende molto dalla qualità dell’allenamento, ovvero dall’esperienza del nuotatore, dallo stile adoperato e dal tempo impiegato.

È consigliabile dedicare almeno un’ora agli esercizi, magari alternati a delle piccole pause soprattutto per chi deve ancora approcciarsi a questo tipo di sport. I nuotatori con poca esperienza si ritrovano a essere svantaggiati, rispetto ai professionisti, per molte ragioni. Innanzitutto, hanno un dispendio di energie diverso, dedicando la maggior parte del loro tempo a galleggiare, piuttosto che ad avanzare nell’acqua.

Di conseguenza, c’è anche un modo diverso di spendere calorie col nuoto e, per questo motivo, è importante non scoraggiarsi, perché con l’allenamento chiunque può raggiungere degli alti livelli e centrare l’obiettivo di bruciare calorie col nuoto.

Calorie bruciate in un’ora di nuoto e gli stili migliori

Facendo alcuni esempi pratici, le calorie bruciate in 1 ora di nuoto da un nuotatore professionista sono circa 600. In questo caso, si è presa in considerazione la capacità di fare 60 vasche in un’ora e, quindi, circa 3 km. È evidente che per raggiungere un tempo simile bisogna essere più che allenati e avere alle spalle anni di esperienza. Tuttavia, all’inizio si tenderà a consumare più energie, proprio perché non pratichi, mentre, col passare del tempo, alcuni movimenti diventeranno naturali e si bruceranno meno calorie.

Un’altra caratteristica che ha un’alta influenza sulle calorie spese col nuoto è quella che riguarda gli stili. Lo stile che fa consumare meno calorie in assoluto è quello libero, mentre quello che permette di ottenere i risultati migliori è lo stile a delfino. Tuttavia, si tratta di un movimento sconsigliato ai dilettanti, perché molto difficile da mettere in pratica. Di conseguenza, è meglio partire con degli allenamenti più semplici, come lo stile a dorso o a rana. Quest’ultimo è quello che permette maggiormente di bruciare calorie col nuoto.

Un altro fattore che non va trascurato è la propria alimentazione: sarà, infatti, difficile consumare calorie col nuoto se non si segue una dieta sana e con un giusto rapporto calorico. L’insieme di elementi permette di raggiungere con maggiore facilità i risultati prefissati.