Nuopo per Dimagrire

Nuoto per Dimagrire: consigli e allenamenti

E’ uno dei tanti benefici del nuoto: perdere peso e tornare in forma. Poiché è uno sport aerobico, praticare nuoto con costanza permette di bruciare molte calorie, rafforzare l’apparato cardio-respiratorio, e dimagrire.

Inoltre, cosa molto importante, il nuoto è uno sport simmetrico, il che significa che tutta la muscolatura del corpo viene sviluppata e cresce in maniera armonica, senza le disparità che spesso si vedono negli sport come il body building.

E’ indubbio che il corpo di un nuotatore sarà più bello, più affascinante.

Ottimo anche per chi ha problemi alle articolazioni, il fatto di muoversi in acqua non sollecita in alcun modo sbagliato i gomiti, le ginocchia, la schiena (per un approfondimento, leggi tutto sul nuoto e mal di schiena).

Infine, il nuoto è eccellente anche per crescere di statura, sia nei bambini che negli adolescenti.

Come dimagrire con il nuoto

Entriamo ora nel dettaglio di come poter dimagrire facendo nuoto, con alcuni consigli utili.

  • Bisogna padroneggiare la tecnica del crawl, ovvero del nuoto libero, o del dorso. Sono le due tipologie di stili che permettono di bruciare in maniera maggiore calorie e dimagrire. Per fortuna, quando si impara a nuotare, sono i primi due stili che solitamente si apprendono;
  • Bisogna essere in grado di nuotare senza interruzioni per almeno 20 minuti, così da poter dare al corpo il tempo di “mettersi in moto” e iniziare a bruciare calorie sul serio;
  • Bisogna avere la certezza di poter praticare nuoto con una certa costanza, almeno per 3 o 4 volte alla settimana;
  • E’ importante, prima di immergersi in vasca, di fare un riscaldamento di almeno 5 minuti, così da evitare problemi muscolari o articolari.

Perdere peso con il nuoto

Allenamento per dimagrire con il nuoto

Un interessante allenamento da seguire per dimagrire con il nuoto è quello di iniziare in maniera soft, delicata, così da evitare infortuni muscolari. Per chi è fuori allenamento, si consigliano almeno due sedute a settimana di 30 / 40 minuti ognuna.

Quando si è in grado di nuotare per il periodo sopra indicato senza particolari problemi, si potrà pensare di allungare la durata dell’allenamento e di aumentare il numero delle vasche.

L’ideale sarebbe iniziare con 8 vasche nella piscina da 25 metri, alternando tra gli stili: crawl e dorso sicuramente, se ne siete capaci anche delfino e rana. In questa maniera è possibile mettere in movimento il maggior numero di muscoli possibile. Tra le 8 vasche è consigliato un riposo a bordo vasca di un minuto circa.

Mano a mano che si andrà avanti con le settimane e con gli allenamenti, si sentirà il bisogno di spingere un po’ di più, di intensificare. Allora si potrebbe diminuire il periodo di riposo a bordo vasca, oppure aumentare gradatamente il numero di vasche consecutive che si nuotano.

A chiusura, prima di uscire, è consigliato fare un’ultima vasca in stile libero a ritmo molto lento, un po’ come la camminata è consigliata dopo aver corso diversi chilometri.

Perché il nuoto è adatto per perdere peso e dimagrire?

Essendo uno sport completo, che ben si adatta a tutti, permette di tonificare i muscoli ed impedisce il ristagno dei liquidi, dunque la ritenzione idrica (una delle maggiori nemiche della forma fisica, in particolare nelle donne).

Benché si può dire che il nuoto sia adatto a tutti, il consiglio è sempre quello di sentire un medico prima di iniziare qualunque attività sportiva, così da farsi rilasciare un certificato medico non agonistico che, nella maggior parte delle piscine, è fondamentale.

Libro per perdere peso con il nuoto
in 7 passi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *